Cerca nel blog

giovedì 29 giugno 2017

La regola dei 5 elementi

I segreti della la pittura: composizione

Un maestro di una certa esperienza inventa la propria metodologia. Chi insegna con passione non smette d'imparare e sperimentare. Così gli capiterà di mettere a punto tecniche ed esercizi per migliorare la tua pittura. Una delle raccomandazioni che insegno nei miei corsi è quella dei Cinque elementi. 

Il pittore esperto sa che deve semplificare il soggetto. Operazione tutt'altro che semplice. Al contrario del principiante che vuole includere quanti più dettagli possibile. In genere per paura di 'non fare abbastanza'


Comporre solo cinque aree principali, può essere di grande aiuto. 

1. La sagoma di un palazzo, 
2. Un palo della luce, 
3. Un'auto, 
4. Un gruppo di alberi 
5. Una panchina (o una figura in lontananza) 

Sono già tanta roba per un paesaggio urbano. Ovviamente ci sarà una gerarchia che renderà uno di questi elementi il protagonista della scena, e sarà suddiviso in ulteriori dettagli.  Un numero di altri aspetti valorizzeranno il vostro soggetto. La tonalità, la temperatura dominante, la scelta e l'arrangiamento dei colori, la textura e mille altre cose. 

Ma non voglio travolgerti di idee! Se sei un principiante assoluto, niente paura: questi temi non verranno il primo giorno. Ma cominceremo dalle basi di disegno, olio o acquerello. C'è ancora tempo per una rapida esperienza prima delle vacanze. Fino a sei lezioni di disegno dal vero e sulle tecniche pittoriche (olio e acquerello) per chi non ha mai preso un pennello in mano, o vuole migliorare ciò che sa. 
I corsi vanno avanti fino a sabato 22 luglio 2017. 
In via Pisanello 16, Milano - MM Gambara

Non perdere tempo. E' il momento di abbracciare ciò che desideri da tempo, dipingere! E non devi preoccuparti di niente, i materiali li offriamo noi. 
Questa proposta è valida per questa settimana e solo online. Vai subito al modulo d'iscrizione sul nostro sito e indica il giorno d'inizio. Iscriviti oggi stesso! 

Francesco Fontana | www.farepittura.it


giovedì 16 marzo 2017

Quando il mondo dice no, forse è ora di brindare

Ieri ho imparato che quando il mondo ti dice di no, forse è il momento di festeggiare. Ho letto di una ricercatrice, che anni fa non è stata accettata per fare la bidella all'Università di Catania. Il lavoro da bidella sarebbe stato un modo di sopravvivere, non essendo pagata per il suo lavoro di scienziata.

Questo l'ha spinta a partire, cercare fortuna altrove. Oggi Sabina Berretta, è alla guida di una delle maggiori banche del cervello umano di Harvard, professore associato ad Harvard Medical School e direttore scientifico della Harvard Brain Tissue Resource Center. Wow!

Dicendole di no come bidella è come se il mondo le avesse detto un grande sì. Sì tu meriti molto, ma molto di più. Noi non ti meritiamo, siamo troppo miserabili per te. Vai dove il tuo talento può essere riconosciuto e premiato.

Ho passato la settimana a inviare email con la proposta di un mini corso di pittura, così invitante che mi sembrava nessuno potesse rifiutare. Qualche risposta indolente ma nessuna sottoscrizione alla scadenza della promozione. Ieri ero un po' depresso, poi ho pensato a Sabina. E la sera ho brindato con gli amici!

martedì 18 ottobre 2016

L'arte di mettersi in gioco. Unici come Pelè

In uno dei miei lunghi voli recenti ho visto il film sulla storia di Pelè, il campione cha soli 17 anni portò il Brasile a vincere i Mondiali di Svezia nel 1958. E' stata un'estate frenetica che mi ha portato in giro per l'Europe e gli USA in competizioni importanti, che mi hanno messo alla prova.
L'autunno si annuncia quest'anno tra i più intensi di sempre.

Una sfida per definizione implica un rischio, può tradursi in un fallimento senza ritorno. E fa più parte della narrativa. Preferisco allora parlare di prove, questi passaggi che possono solo farti crescere. E che comportano un richio ragionevole ed un costo anche alto ma sostenibile. Le Olimpiadi quest'anno mi hanno ispirato. E anche la meravigliosa storia di Pietro Mennea. E' entusiasmante vedere quanto gli atleti lottino per superare di decimi di secondo un avversario; oppure mettano in gioco tutte le proprie risorse per un pezzetto di perfezione in più.

La competizione in questi casi ha un valore enorme prchè puo solo farti crescere, anche quando non vinci -- come dice Del Piero in un commercial. Il gioco del confronto con gli altri ti obbliga ad interrogarti su chi sei, in cosa risiede la tua forza e la tu debolezza. E il bel film su un campione immenso, Pelè ci insegna proprio questo. Si vince se si resta fedeli alla propria unicità. Lo stile ginga, che i dirigenti non volevano perché tradizionale e straccione, portò il Brasile a vincere il mondiale in Svezia nel 1958. Pelè avevo solo 17 anni.

Ci vuole coraggio ed umiltà per accettare di partecipare ad una competizione in cui si può vincere ma anche essere eliminati; e ci vuole coraggio e responsabilità ad essere dalla parte di chi giudica, premia o elimina il lavoro in cui altri hanno messo amore. Sono fortunato a trovarmi in entrambe le posizioni. Le mie prove, alcune vinte altre no, mi hanno dato in questi anni una grande carica. Per questo l'autunno si presenta pieno di idee e di progetti! Altre prove, altri test. Gli esami come diceva Edoardo, non finiscono mai!

Tu quando ti sei messa alla prova? Raccontami cosa ha significato, cosa hai imparato.

Francesco Fontana -- www.farepittura.it

domenica 20 marzo 2016

Enrico Verger in Mostra le Storie di Bambini

Bambini 
Storie silenziose e poetiche in mostra dal 22 marzo 2016

Enrico Verger disegna da quando ne ha memoria. La pittura è cresciuta gradualmente in lui fino alla realizzazione di questa serie d’esordio intitolata Bambini. Queste opere ad olio nascono di getto come per accorciare la distanza che lo separa dai sui figli, da un po' di tempo residenti a Londra. Questa sorgente affettiva si collega al suo io bambino, cresciuto in una famiglia artistica, con la madre pittrice e importante stilista.  

Anche Londra contribuisce ad alimentare il suo bagaglio, con lo studio dei grandi maestri alla National Gallery. Tra i pittori contemporanei il grande saggio Richard Schmid e il più giovane Jonathan Yeo sono per lui fonte d’ispirazione.

Bambini è artisticamente una serie che va oltre le ragioni personali e propone un mondo universale: l’amicizia esclusiva, la scoperta del mare, l’assaggio di una chitarra, l’introspezione sul diventare grandi. Questi bambini crescono sulla tela, maturano senza perdere grazia e innocenza, raccontano storie silenziose e poetiche.

Le figure nascono prima come disegni estemporanei e quotidiani, su un semplice blocco di carta. La loro traduzione in pittura è la più immediata e spontanea possibile. Come si dice in gergo Alla Prima. Enrico è un talento naturale, con una motivazione profonda e una grande sensibilità. Ogni giorno la sua consapevolezza d’artista cresce e insieme la sua forza. Un’impresa da sostenere la sua, senza esitazioni. Tornando anche noi un po’ bambini e credendoci che i sogni si avverano.

Enrico Verger

Martedì 22 marzo 2016 ore 18:00
Atelier Fare Pittura - Milano
Via Pisanello 16 MM Gambara
Info Tel 338 1328003
email staff@farepittura.it
Mostra curata da Francesco Fontana
Con la collaborazione di Zuzana Pernicova
Catering Cristiano Verger

Info Tel 338 1328003
email staff@farepittura.it

Mostra aperta fino a martedì 5 Aprile 2016
Visite dopo l’inaugurazione lunedì al venerdì 16:00 — 20:00
escluso il week end di Pasqua
Mattine e week end su appuntamento 


martedì 8 settembre 2015

Bambini Creativi

Laboratorio Gratuito — Invito
Costruisci e Dipingi il Teatro Mobile
Week end 19 e 20 Settembre 2015
In questo laboratorio il divertimento è assicurato! I bambini imparano a comunicare con i colori e si divertiranno a costruire un teatro animato. Al laboratorio seguirà un corso autunnale, a cui i bambini potranno iscriversi se vogliono 
Costruiamo un teatro dipinto con fondali intercambiabili, animato da pupazzi e maschere. Realizzeremo anche le foto per costruire in seguito un libro! Con l’artista Zuza Pernicova

Chi è Zuza Pernicova?

Sabato 19 settembre 2015 h 16:30 — 19:00 Domenica 20 settembre h 16:30 — 19:00 
Hamburger Party (7 euro)
Alla 19:30 chi vuole può fermarsi a mangiare insieme un hamburger preparato dal nostro bar di fiducia: Hamburger (o cheeseburger), patatine 'fritte' al forno catchup, bibita a scelta.
Posti limitati a 10 bambini per gruppo (6 -10 anni) Merenda pomeridiana al sacco. 
Dove: Atelier Fare Pittura, Via Pisanello 16 — 20146 Milano MM Gambara



Prenota subito indicando il giorno scelto e se partecipi all'Hamburger Party

Info: Zuzana Pernicova Cell 333 1823179 — Francesco Fontana 338 1328003

sabato 5 settembre 2015

Inventa la Tua Arte: Stage di Creatività

Stage per adulti in cerca d'espressione
Week end 10 e 11 ottobre 2015

lo stage di creatività tenuto da Zuzana Pernicova nell’ultimo week end di agosto a Milano è andato oltre le nostre aspettative.
Un disegno acquerellato di Patrizia Sambri
Dopo un primo momento di prudenza tutti i partecipanti hanno cominciato ad aprirsi grazie alla delicatezza di Zuzana e alla sua empatia. L’entusiasmo della  giovane età e la competenza di chi ha fatto studi importanti, hanno permesso a tutti di scoprire nuove possibilità di espressione. Tutti si sono dati un arrivederci con grandi sorrisi e gratitudine!

Zuzana trasmette serenità e ti consente di lavorare senza l’ansia da prestazione

Per questo abbiamo deciso di proporre un corso settimanale di creatività, per sviluppare l’ispirazione dentro si sé. Chi segue un corso di tecniche pittoriche ad olio acquerello o disegno dal vero, potrà beneficiare di un secondo appuntamento settimanale per lavorare sulla propria creatività. Il corso costerà notevolmente meno di quello principale di tecniche pittoriche, al quale verrà associato. 
Un olia a spatola di Tomaso Bernasconi
Un olia a spatola
di Tomaso Bernasconi

Inventa la Tua Arte 
Si terrà il 10 e 11 ottobre 2015
A Fare Pittura Atelier
Via Pisanello 16 -20146 Milano

I posti sono limitati e il precedente stage è andato sold out! Prenota adesso a staff@farepittura.it

Stimoli importanti. E’ un lavoro di ricerca interiore e libertà mentale
Mi è piaciuto disegnare per una volta come un bambino, senza vincoli!


mercoledì 17 giugno 2015

Oasis Milano 2015 Italia in Mostra con l'Arte Giapponese

In Mostra l'Italia al Ventesimo Festival dell'Arte Giapponese
Oasis Milano 2015
Dal 26 al 28 Giugno h 10 - 19
Sala CUBO dei Frigoriferi Milanesi
Via Piranesi, 10 – Milano

Francesco Fontana, Manuela Manes, Davide Ratti, 
Gabriele Rofi, Irene Schmalzl, Stefano Zagaglia.

Sei artisti italiani, ospiti d’eccezione e sei opere realizzate con stili e tecniche diverse, rappresentano l’arte italiana all’interno della grande manifestazione che racconta al mondo l’arte giapponese. In contemporanea con Osaka, la mostra è patrocinata dal Consolato e dal padiglione giapponese di Expo Milano 2015.

www.farepittura.it -- staff@farepittura.it 
Via Pisanello 16 - 20146 Milano - Metro Gambara -Tel 338 1328003


Manuela Manes
Autore: Manuela Manes - Titolo: Apnea Tecnica: mista su tela - Misure cm: 100x70 prezzo: 950 €

Friulana di origine, vive a Milano. Laureata in giurisprudenza, lavora nel settore della comunicazione. Dipinge soprattutto soggetti astratti e concettuali, utilizzando olio, acrilico, sabbie, carte e smalti. E’ un’anima a colori, sempre in viaggio fra nuove sperimentazioni alla ricerca dell’armonia tra equilibri e contraddizioni.
www.manuelamanes.com


Davide Ratzo Ratti
Autore: Davide Ratzo Ratti - Titolo: Sax Tecnica: Acrilico su tela - Misure cm: 80x80 Prezzo: 1200 €

Nato a Milano si è laureato con lode in pittura all’Accademia ad i Belle Arti
di Brera. La sua figurazione è spesso dedicata al mondo giovanile e alla musica, essendo egli stesso musicista e batterista di una band hard-core.
Ha studiati e lavorato nel mondo del web design e del management dell’arte. Tra i premi ricevuti la menzione speciale per la ricerca tecnica alla Biennale Young Showcase al Museo Magma, Italy. Duo e collettive nel 2015 includono gallerie in Milano e Brescia e la galleria australiana Caroline Springs Gallery.

www.ratzo.it

Gabriele Rofi
Autore: Gabriele Rofi - Titolo: Microwaves Women
Tecnica: Acrilici e carboncino su tela - Misure cm: 80x120 cm Prezzo 2.900 €


Nato a Livorno nel 1970, inizia a dipingere nel 2010, ha partecipato a numerose collettive. Le sue mostre personali includono Ritorno al Futuro, commissionatagli sul tema Expo2015, ospitata nello spazio espositivo Price Waterhouse Cooper a Milano. Altri riconoscimenti includono il concorso internazionale Premio FlyEnergia 2013 alla Galleria Deodato di Milano.
Il suo lavoro di figurazione è intelligente, poetico e particolare.






Irene Schmalzl
Autore: Irene Schmalzl - Titolo : Burj Al Arab, Dubai, UAE Tecnica: Olio su tela - Misure cm 40 x 50 Prezzo 800 €

Nei suoi quadri la rappresentazione surreale di luoghi geografici esistenti. Scene urbane con animali spaesati, riferimenti religiosi in contesti estranei o costruzioni architettoniche tipiche spostate geograficamente. Senza pregiudizio Irene inventa un mondo nuovo, non giudicandolo migliore, ma diverso e possibile. Nata a Bolzano, ha studiato in Austra e Italia.
Vive e lavora a Milano. http://irene.schmalzl.it

Stefano Zagaglia
Autore: Stefano Zagaglia - Titolo: The Zebra Bows Tecnica: Olio su tavola - Misure 80 x 80 cm Prezzo: 3200 €

Il mondo dell’arte insieme a quello animale lo seduce fin da bambino.
L’ approccio più maturo alla Wildlife Art nasce dai molti viaggi in Africa che, con la sua fragile bellezza, è la musa ispiratrice della sua opera. I suoi crediti includono il premio come Wildlife Artist e quello di People Choice alle Mall Galleries - Wildlife Artist of the Year 2014 - David Shepherd Wildlife Foundation, London, ed esposizioni a Cape Town e Mosca.
Nato nel 1966, laureato in architettura, vive e lavora a Milano.

www.stefanozagaglia.com


Francesco Fontana
Autore: Francesco Fontana - Titolo: Evening in Stockholm Tecnica: Olio su Tela - Misure cm: 60x80 cm Prezzo: 2100 €

Siciliano, ha vissuto in Francia e Inghilterra e dal 1990 fa base a Milano.
Qui fonda la scuola d’arte Fare Pittura. La sua pittura impressionistica persegue il mito dell luce e del tonalismo sia nel paesaggio che nella figura. E’ uno specialista dell’olio e dell’acquerello ed ha lavorato in Europa e in Asia. Negli USA ha vinto premi, tiene dimostrazione ed è giudice di concorso.

Le sue mostre includono lo storico Salmagundi Club a New York nel 2015. E’ membro dell’American Watercolor Society. www.francescofontana.com